Vai al contenuto

Nei primi giorni di Novembre 2010, Humberto venne a parlarmi per chiedermi un favore.
Credevo di conoscerne già la ragione. Da qualche tempo la madre stava molto male. Humberto si era già premunito. Infatti alcuni giorni prima era andato a comprare un grosso maiale e mi aveva chiesto di trasportaglielo fino a casa con la nostra macchina. Il maiale doveva essere sacrificato durante la cerimonia funebre qualora la madre fosse morta. ...continua a leggere "AVEVA VENT’ANNI"

[singlepic id=632 w=600 h=240 float=center]

Lo scopo del progetto è quello di fornire una valida alternativa alla cottura di cibo fatta essenzialmente con legna pregiata e carbone. Questa pratica tradizionale ha come aspetto negativo il taglio indiscriminato di alberi che contribuisce all’avanzata della desertificazione. La legna e ilcarbone vengono commercializzati e conferita dai villaggi alle città. In alcuni Paesi africani è ormai vietato produrre carbone. ...continua a leggere "Cottura cibo con bracieri pirolitici. Sperimentazione di cucine solari."

Nel cortile di una morança ho visto come avviene la pilatura manuale del riso. Lo mettono in un grande mortaio di legno e poi viene battuto con mazze che sembrano i legni del baseball. E' una procedura lunga e faticosa. L'associazione ha portato una macchina per la pilatura con motore a diesel. La lavorazione è automatica e non richiede sforzi. ...continua a leggere "Paolo a Fanhe"