Relazione volontari

Assembla soci del 20/02/2015

INTERVENTO DEI VOLONTARI DELL’ASSOCIAZIONE ABALA LITE NEL VILLAGGIO DI N’TCHANGUE BEDETA IN GUINEA-BISSAU. 2014/2015.

Obiettivi:

  1. Promuovere l’orticoltura nel villaggio.
  2. Verificare la possibilità di attivare il pozzo già trivellato.
  3. Promuovere il coinvolgimento della popolazione nella gestione degli orti, e dell’ acqua.
  4. Gettare le basi per la realizzazione di (ideazione,progetto, costruzione, gestione) una scuola agraria rurale.
  5. Sostegno allo studio.
  6. Intervento nelle scuole a Nhoma,Bissau e Comura.

Una piccola premessa all’arrivo a Nhoma di Salvatore e Michelangelo Bertuglia.
All’aeroporto di Bissau con grande piacere c’era ad accoglierci Fra Renato, che durante il tragitto ci ha comunicato che nella casa della Pace avevano soggiornato dei suoi parenti quindi la casa era già stata messa in ordine e pulita, inoltre avevano iniziato il vivaio di carote, insalata, angurie, bietole, radicchio. ( Avevano dovuto cambiare i nottolini delle serratura d’ingresso centrale perché qualcuno aveva rubato le chiavi lasciate nella serratura).

Casa della Pace: La casa è stata un punto di riferimento per molti soggetti: oltre ai volontari di Ablala Lite sono stati ospitati nel pernottamento tre suore e due frati che erano impegnati in seminario presso la missione di Nhoma, i funzionari dell’Unicef che il giorno dopo dovevano sovraintendere alla distribuzione dei libri scolastici nel settore di Nhacra e Mansoa, dal 22 dicembre al 26 febbraio è nostro ospite Diego Paguro del gruppo missionario di Cordenons, dal 23 gennaio fino al 12 febbraio si fermano Rita e Bebi Martignago e arriveranno Armando Della Torre e un altro volontario sempre del gruppo missionario di Cordenons.
La domenica mattina dopo la messa era un punto di ritrovo di alcuni giovani e uomini grandi di Nhoma per parlare del più e del meno. Sono state organizzate più cene e incontri con i missionari, le suore e gli abitanti di Nhoma.
Sono stati ospiti più volte l’esecutivo dell’Associazione Na Djunta e l’agronomo dell’azienda Agrieco che stanno investendo sulla produzione di manghi per l’esportazione in Europa. L’Agrieco ha fatto il censimento di tutte le varietà di manghi esistenti, numero di piante e produttori in Guinea Bissau; questa società gestisce di sua proprietà 1500 ettari di terreno a 20km da Jugudul. I rappresentanti di Agrieco e Na Junta si sono incontrati più volte per capire se ci sono possibilità di cooperazione. Il Presidente di Na Junta Sign. Duoarte Cabral è stato nominato Tesoriere di Agrieco.
I responsabili di Agrieco sono sensibili alle attività che Abala Lite sta attuando a N’Tchangue e sono disponibili a darci assistenza e piantine qualora si avviasse la frutticoltura.
Nella casa è stata potenziato il pacco batteria con l’acquisto di due batterie da 150 w cadauna, sono state messe a dimora due piante di banane, quattro di limoni, quattro di papaia, tre di moringa , in questo soggiorno abbiamo mangiato i prodotti del nostro orto.

La situazione politica generale del paese è avviata in percorso positivo dopo l’elezione di maggio 2014, sia secondo le autorità locali, missionari/e, e la popolazione dei villaggi si respira in generale un clima positivo e di grande speranza. E si intravedono i primi segni di cambiamento: il contigente militare Ecom è stato ridotto, nella capitale sono iniziati i lavori di costruzione di fognature e rifacimento delle strade era dal tempo della presenza dei portoghesi che non veniva fatta alcuna manutenzione. Sono stati riaperti i canali di finanziamenti dagli enti internazionali, la Cina ha stanziato 20 milioni di dollari per la costruzione del palazzo della corte suprema e della giustizia, e per un tribunale nuovo a Mansoa e un altro a Gabu. L’Unione Europea ha stanziato 12milioni di dollari per organizzare l’apparato statale. L’UNICEF ha distribuito i libri a tutte le scuole dalla prima alla sesta classe con il preciso obbligo di restituzione alla fine dell’anno; chi deteriora i libri deve pagarli. Questo programma dura due anni scolastici. Il ministero dell’istruzione nella sola Bissau ha chiuso 21 scuole e vari corsi universitari che non avevano i requisiti richiesti dagli standar concorcdati con gli altri paesi per il riconoscimento del titolo di studio. Sono stati rimossi gli ambulanti da piazza Caracole e lungo la strada principale che va dall’aereoporto al palazzo presidenziale.
L’accoglienza della comunità Francescana e degli abitanti di Nhoma è stata sincera e calorosa.

Punto 1: Promuovere l’orticoltura nel villaggio
Al mio arrivo ho avuto una comunicazione telefonica con Armando Sia (agronomo) il quale ha relazionato sull’intervento nel Villaggio di N’Tchanque che avevamo concordato per il 2013/2014 e 2014/2015.
Squadratura area (Armando Sia) Suddivisione Prose (Cantiere)

  • Cinquantaquattro Donne e ventidue Uomini stavano procedendo alla pulizia dell’area destinata alla coltivazione degli ortaggi.
  • Le piantine erano già pronte per il trapianto, i vivai erano stati fatti vicini alle moraças nel periodo delle piogge così come concordato nel 2013/14.
  • Armando assieme alle Donne e agli Uomini stava procedendo alla perimetrazione e suddivisione dell’area in cantieri (prose) da assegnare alle coltivatrice.

Recandomi sul posto ho potuto constatare l’avanzamento dei lavori e la corrispondenza di quanto detto e fatto. Il lavoro fatto era superiore a quanto detto.
I primi pomodori raccolti sono stati venduti. Una sola donna ha incassato Fc 50.000 pari ad euro 77,00. Cinquantamila Fc corrispondono allo stipendio di un mese di un professore e la possibilità di acquistare 50kg di riso (un kg di riso costa 350 fc).
Un uomo grande è stato visitato in un ambulatorio cinese ed ha pagato 60.000 fc. Il prezzo delle medicine era di 25.000 fc. Fortunatamente non le ha comperate, è stato visitato dalle suore di Nhoma le quali hanno diagnosticato un inizio di tubercolosi. E’ stato successivamente mandato a Comura ma l’uomo non aveva i soldi per le cure e si è rivolto a me per avere un aiuto. Ho detto che in casa sua c’erano i soldi per le cure, lui ha risposto che i soldi dei pomodori sono della moglie, cosi convinco la moglie ad aiutare il marito, lei dice: “sì, ma è un prestito”. Questo fatto a me sembra più utile che non distribuire caramelle, pezzi di pane o quant’altro, perché è un piccolo segno di libertà economica.
Nell’incontro con gli Uomini grandi e donne del villaggio abbiamo concordato le attività durante il periodo di permanenza dei Volontari di Abala Lite.

Punto 2: Verificare la possibilità di attivare il pozzo già trivellato.
Il problema che dovevamo affrontare con urgenza il reperimento dell’acqua per l’irrigazione delle piantine.
Il pozzo esistente era stato ostruito dai ragazzi alla profondità di 8mt, quindi era impossibile la sua utilizzazione. Interpellata la società che aveva fatto la trivellazione del pozzo ci ha comunicato che si poteva provare di riprestarlo al costo di 4 milioni di Fc = a 6200,00 euro senza garanzia di riuscita. E’ stato deciso rapidamente di scavare un nuovo pozzo immediatamente per non compromettere l’annata agraria.
Dopo richiesta di alcuni preventivi costo e tempi è stato scelto il capomastro Pedro costo 2 milioni di Fc= a 3076 euro. Il pozzo deve raggiungere i 20mt di profondità, deve essere rifinito con una base di cemento e due colonne con travetto per poter collocare una carrucola. L’associazione Abala Lite pagherà il costo del pozzo, il Villaggio si farà carico di alloggiare gli operai e preparare loro 4 pasti, procurare sabbia, cascaglio (ghiaia), e aiutare il lavoratori addetti allo scavo. Prima si raggiunge la falda prima si può utilizzare l’acqua per irrigare. Il lavoro procede velocemente. A 9,5mt di profondità si raggiunge la prima falda superficiale, si procede a rivestire in cemento armato la parete del pozzo con diametro 2mt, si costruiscono le niglie (tubi di cemento armato da calare nel pozzo con diametro 1mt altezza 80cm con fori laterali per far filtrare l’acqua all’interno. Si procede allo scavo fino agli 11 mt. Si trova una nuova falda di superficie più abbondante si sospendono i lavori per far consolidare le pareti, si utilizza l’elettropompa per prosciugare il pozzo e verificare la porta di riempimento. I primi giorni pensiamo calare le prime niglie, si procede allo scavo ma la composizione del terreno sottostante non regge alla pressione dell’acqua e tende a franare si sospende lo scavo si mette in sicurezza il pozzo le donne possono attingere l’acqua e solo a fine marzo si procederà a raggiungere i 20mt. di profondità.

COSTI PATTUITO CON PEDRO

Cemento sacchi 100                                       Fc 5.300     Fc 530.000     Euro 815,00 

Fabbricazione niglie 20                                 Fc 5.300      Fc 106.00       Euro 163,00 

Copertura base pozzo 4                                Fc 5.300      Fc  21.200      Euro   33,00

Chiusura recinzione pozzo 6                        Fc 5.300     Fc 31.800        Euro    49,00

Ferro diam. 6 n°50                                          Fc 1.750     Fc 87.500        Euro   135,00

Ferro diam.10 n°45                                         Fc 2.700     Fc 127.500      Euro   187,00

Filo di ferro kg 6                                             Fc 1.500     Fc 9.000          Euro      14,00

Trasporto materiale                                        Fc 150.000    Fc 150.000   Euro     230,00

Scavo e rivestimento pereti 20mt                 Fc 40.000      Fc 800.000   Euro  1.230,00 

Fabbricazione niglie 8                                    Fc 5.000        Fc 40.000     Euro      62,00

 Costruzione travetto per carrucola 1          Fc 10.000       Fc 10.000    Euro      15,00

Costruzione pavimentazione pozzo             Fc 30.000       Fc 30.000    Euro       46,00

Alimentazione per 21 gg.                               Fc 60.000        Fc 60.000   Euro        92,00

                                                                                  Totale    Fc 1.997.000  Euro 3.071,00

Punto 3: promuovere il coinvolgimento della popolazione nella gestione degli orti,acqua.
La superficie destinate agli orti é di circa due ettari in una buona posizione per successivi sviluppi futuri. In questo spazio è già previsto un primo inizio di frutticoltura.
La frutticoltura è prevista per coinvolgere in concreto i giovani del villaggio e per avviare e una diversificazione produttiva al caju.
Il 25/01/2015 è stato fatto il censimento delle persone che attivamente sono impegnate nell’orticoltura: risultano ventisette moranças e cinquantaquattro donne, ciò significa che oltre la metà villaggio è stato coinvolto.
In più incontri è stato proposto di formare un’associazione di donne agricole per gestire le attività degli orti e organizzare una rete di vendita non occasionale, costituire un fondo cassa per l’acquisto di sementi, attrezzi, antiparassitari e quanti altro serve per una buona pratica agricola. Abala Lite darà la sua assistenza per un periodo limitato.

Il 20\0112015 è stato proiettato nel villaggio un video con le donne coltivatrice il lavoro fatto nel 2013\14 nel 2014\15 è stata di grande partecipazione degli abitanti e delle Suore Neide, Silvia, Fra Renato e Diego, è stata bellissima serata.

Il 24\01\2015 abbiamo promosso la festa della coltivatrice Donne, come associazione Abala Lite abbiamo contribuito all’acquisto di riso, polli, e bevande. E’ stata coinvolta l’associazione culturale di Nhacra che ha messo in essere due spettacoli uno sulla necessità di non rubare e l’altro sulla conseguenza provocati dal danneggiamento del pozzo fatto dai ragazzi e dell’attività cha Abala Lite ha svolto nel villaggio,ha rappresentato magistralmente i miei comportamenti. Primo di rappresentare lo spettacolo lo abbiamo presentato agli uomini grandi e al comitato delle Donne. Tutti sono rimasti entusiasti anche Padre Eugenio che mancava dal villaggio da dieci anni circa;i una delegazione degli abitanti del villaggio di Fahne con la presenza di Carlo e Nello hanno partecipato alla festa, è stata una magnifica giornata.

 

Festa di villaggio 24/01/2015
L’associazione Abala Lite ha acquistato:
Tab 1

Riso kg 50

cosce di pollo kg 10

succo di frutta 48

Birra cl. 250 24pz

Vino 6l

Trasporto ass. Culturale di Nhacra

Fc 17.000

Fc 15.000

Fc 16.000

Fc 8.500

Fc 6.000

Fc 1.7500

Euro26,00

Euro 23,00

Euro 24,00

Euro 13,00

Euro 9,00

Euro 27,00

Con la comunità si è concordato che i partecipanti alla festa dovevano dare un contributo che è messo come fondo rotativo nell’informale associazione delle donne che coltivano gli orti, (fino al 23 gennaio erano stati raccolti trenta mila Fc) che mi sono stati consegnati e li ho depositati presso fra Renato.
Al fine di migliorare la condizione di lavoro Abala Lite ha fornito altre attrezzature:

Tab.2 materiale consegnato per l'annata agraria 2014/2015.

Zappe

Innaffiatori

Rastrelli

Zappette per sarchiare

Tuta x i trattamenti

Pompa x trattamenti 20lt

Solfito di rame 1l

Anti fungicida 1 l

Anti parassitario 1l

Sementi varie per 2015/16

Carrucola per pozzo

Pale

Totale

N° 13

N 6

N 15

N 9

N 1

N 2

N 1

N 1

N 1

N 50

N 1

N 3

Fc 50.250

Fc 30.000

Fc 52.500

Fc 22.500

Fc 10.000

Fc 50.000

Fc 32.500

Fc 32.500

Fc 32.500

Fc 32.500

Fc 10.000

Fc 16.000

Fc 338.750

Euro77,00

Euro 46,00

Euro 80,00

Euro 34,00

Euro 15,00

Euro 77,00

Euro 50,00

Euro 50,00

Euro 50,00

Euro 50,00

Euro 15,00

Euro 25,00

Euro 521,00

Per proteggere il raccolto dai parassiti sono stati fatti i seguenti trattamenti:
Tab. 3

Punto 4: Gettare le basi per una scuola agraria rurale.
La scuola esistente diroccata è definitivamente crollata.
Premesso che la scuola primaria nel villaggio c’è, e che Abala Lite ha valutato il recupero della struttura esistente per destinarla a un progetto di avvio di una scuola agraria rurale cosi come concordato con il villaggio nel 2013/14.
Sono stati fatti più incontri con gli abitanti del villaggio, nei quali è stato chiarito che da parte di Abala Lite non c’era la possibilità di un intervento immediato perché a causa del crollo definitivo della scuola era necessario rivedere tutti i costi e la destinazione e l’utilizzo dell’area.

Le problematiche che sono state discusse con vari soggetti del villaggio:
Premesso che il terreno dove è situata la scuola fù concesso alla missione di Nhoma. (non c’è nessun atto scritto ma questo è stato sempre affermato dagli uomini grandi).
Il villaggio concede il terreno (con atto Formale) Missione di Nhoma o Custodia francescana, rendendo per una struttura locale permanente per lo sviluppo culturali ed economiche del villaggio.
L’ente che avrà in affidamento i terreni li concederà all’associazione di villaggio e ad Abala Lite per promuovere attività culturali e agricole e nessuno dei soggetti potrà alienare i beni e le strutture perché sono di bene comune degli abitanti presenti e futuri.
Con questo confronto alle spalle sono andato alla verifica di possibili interlocutori che potessero comunicarci le loro idee ed esperienze nel progettare una scuola agricola rurale.
Per il rifacimento della struttura scolastica cosi com’era in essere è possibile recuperare la prima parte delle fondazioni. Un progetto di massima elaborato da Margherita era pensato per una ristrutturazione del vecchio edificio ed ipotizzato come inizio dell’attività.
Gli abitanti del villaggio sono disponibili a farsi carico del lavoro materiale di supporto procurare sabbia, cascaglio ecc, Abala Lite deve farsi carico dell’acquisto e trasporto di tutto il materiale di attrezzatura, cemento, ferro, lavoratori specializzati (es. Benadito) la previsione di spesa è di circa 8000,00 euro, la ricostruzione si può diluire in due anni.

Punto 5: Sostegno allo studio
E’ continuato il sostegno allo studio di: - Sanleite Togna, Fanta Sambú,  Fátima Obungho Có. Ritengo che sia opportuno rivedere questa nostra iniziativa, ho saputo che alcuni corsi universitari sono stati chiusi dal ministero dell’istruzione e noi continuiamo a pagare la retta. Poi ci sono alcuni casi che ricevano aiuti da più persone.

Punto 6: Intervento nelle scuole.
Sono consegnati ai professori della scuola di N’Tchanque materiale scolastico quaderni, cessi colorati e flauti, sono state consegnate dieci assi da 3mt di lunghezza che serviranno come banchi che in alcune aule ne erano del tutto sprovvisti.

Tab. 4

Tavole lunghezze mt tre N° 10 Fc 54.000 Euro 83,00

Materiale offerto:

  • Microscópio e cloratori per la produzione di ipoclorito di sodio, al centro sanitario di Nhoma (dono del Grupo RE.TE.Sermig Torino).
  • Materiale scolastico a diferente scuole.

Attivita di formazione:

  • Informatica ai postulanti (giovani francescani) e giovane francescane.
  • Metodologia pedagogia per l’educazione infantile pressoil jardim di Nhoma
  • Metodologia d’insgmanento ai professori dalla scuola di Cumura e di Bissau (bairro de S. Paulo). 

Attività di collabirazione con la missione:

  • Rimessa in ordine tutte le porte del presidio sanitario di Nhoma.
  • Rivisionato e collegato l’impianto elettrico del presidio sanitario .
  • Rivisionato e collegato l’impianto elettrico e montato l’impianto fonico alla scuola di Quidè.
  • Ripristinato la base della pilatrice nel villaggio di Quidè.
  • Assistito ai lavorie supervisione della costruzione di una nuova aula a Quidè.
  • Assistenza all’avvio degli orti (della parrocchia) nel villaggio di Dugal.